Naomi Wolf

Naomi Wolf
Naomi Wolf

Tempo di lettura: < 1 minuti

Dell’ananas, mediterranea, mima digiuno, paleolitica, dissociata, a zona, del gruppo sanguigno.
Con l’arrivo dell’estate, c’è sempre una nuova dieta in agguato, che occhieggia dalle copertine nelle edicole o negli spot in tv. Ma cercare di perdere peso per ottenere un corpo conforme è davvero così innocuo?
Naomi Wolf, giornalista e autrice statunitense, non la pensa affatto così e definisce la dieta «il più potente sedativo politico della storia delle donne. Una popolazione con una così tranquilla ossessione è una popolazione facilmente manipolabile».
Anche Emer O’Toole cita Wolf, nel capitolo 6 “Corpi in mostra”, in “Girls will be girls”: «All’inizio degli anni Novanta, è uscito “Il mito della bellezza” di Naomi Wolf ed è stata una risorsa importante per capire quanto questa ossessione per le procedure di “bellezza” tolga potere alle donne».
Quindi, per superare la prova costume quest’estate, indossiamo semplicemente il nostro costume preferito e godiamoci il mare! Naomi ed Emer approverebbero di sicuro!
“Girls will be girls. Travestirsi, interpretare ruoli e cambiare le regole” è acquistabile su www.lepluralieditrice.net e nei maggiori store online, sia in versione cartacea che digitale.
[Naomi Wolf , “Il mito della bellezza”, 1991]
Torna su