la nostra squadra

beatrice gnassi

Piacere, io sono Beatrice, sono nata in Toscana, dove ho studiato Letteratura per poi approdare a un master in traduzione. Lavoro da tempo immemore per Amnesty International. Ho vagato un po’ prima di  decidere che era ora di fermarmi sotto il cielo d’Irlanda e attraccare al porto di Dublino. Ma la mia passione rimane viaggiare, con gli aerei o con i libri. Ascolto musica esclusivamente ad alto volume e leggo saggistica e narrativa rigorosamente scritte da donne: Memorie di una ragazza per bene di Simone de Beauvoir mi ha cambiato la vita.

Che cos’è, per me, il femminismo? È un modo di vedere e cambiare il mondo. È sorellanza e ascolto. È una necessità.

clara stella

Ciao! Sono Clara, sono vegetariana e ho varcato da poco la soglia dei trenta: negli ultimi anni ho vissuto la pioggia dell’Inghilterra, il freddo della Norvegia e ora mi crogiolo beatamente sotto il sole di Roma. Sono una ricercatrice con un PhD sulla poesia femminile nel Rinascimento e ora mi occupo di profetesse, scrittrici e sante vissute tra Cinque e Seicento e del loro impatto sul clima politico dell’epoca. Amo andare a zonzo lungo la via Appia, fare yoga e perdermi tra i vicoli delle città spegnendo il navigatore. Se dovessi scegliere il mio libro preferito, oltre alle profezie di Santa Brigida, sceglierei la quadrilogia napoletana di Elena Ferrante e L’ibisco viola di Chimamanda Ngozi Adichie.

Che cosa voglio fare da grande? Continuare a scoprire e pubblicare il talento delle donne passate e future.

hanna suni

Ciao e benvenuta tra noi! Io sono Hanna, sono nata e cresciuta in Finlandia ma i miei studi mi hanno portata in una delle città più belle del mondo: Roma. Sono una grafica e illustratrice e mi sono specializzata in Comunicazione e Marketing ad Helsinki e poi a Milano con PublItalia. Da allora continuo a essere sempre aggiornata e divertirmi con le grafiche, i colori, le animazioni e il mondo dell’editoria digitale. Suono la tastiera in una band di donne, amo cucinare torte di cioccolata, fare la sauna e ho girato molti paesi insieme ai miei due figli e mio marito. Quando ho del tempo per me, mi perdo tra i libri di Sofi Oksanen, Rosa Liksom ed Emmi Itäranta. Ah sì, dimenticavo: ho tradotto in italiano le poesie di Aino Suhola e non smetto mai di portare la Finlandia in ogni cosa che faccio.

Il mio motto? Da inguaribile ottimista non può essere altro che… Enthusiasm moves the world!

valentina torrini

Ciao sono Valentina e il mio accento non può che portarvi a Firenze! Da 13 anni lavoro nel mondo del cinema, quello degli esercenti: neanche a dirlo sono appassionata di cineforum da tempi immemori. Mi sono iscritta all’università con il sogno di diventare avvocata, ma poi ha prevalso la passione per i film e ho abbandonato l’esame di diritto amministrativo per iscrivermi al corso  di laurea in Progettazione e gestione di eventi dell’arte e dello spettacolo. Ho provato la danza del ventre, il nuoto sincronizzato, la pittura e la ceramica, ma la mia vera passione sono i libri e il mare. Lo ammetto, il mio guilty pleasure sono gli anni ’90 e ballo ancora sulle note di “Oops I did it again” della cara Britney.

Il film che consiglierei? Tutti quelli di Agnès Varda: delicati, originali ma molto potenti. Uno tra tutti: Una canta, l’altra no; e poi Marie Antoinette di Sofia Coppola. Le altre chicche le ho svelate nella mia guida sul cinema femminista che uscirà tra poco per le plurali!

Torna su