girls will be girls

girls will be girls
girls will be girls

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il lunedì, si sa, abbiamo bisogno di cose belle.
La nostra cosa bella, per iniziare la settimana è la condivisione di questo post di L’ha scritto una femmina, che qualche giorno fa ha scritto sul nostro “Girls will be girls. Travestirsi, interpretare ruoli e cambiare le regole”, il saggio autobiografico della #femminista irlandese Emer O’Toole che racconta come, sulla sua pelle, ha provato a scardinare gli stereotipi di genere.
Se poi volete saperne di più, recuperate la presentazione che abbiamo fatto a Feminism – Fiera dell’editoria delle donne, proprio con Carolina Capria di L’ha scritto una femmina, #emerotoole in persona, la nostra Beatrice Gnassi, che ha curato la traduzione, e Anna Aresi, interprete dall’inglese.
Torna su